Come Proteggersi Da Un Hosting Web Inaffidabile

Un hosting web affidabile mantiene il vostro sito attivo e funzionante (accessibile per i clienti) con tempi di inattività minimi (periodo in cui il sito web non è raggiungibile); un hosting inaffidabile, d’altra parte, può essere deleterio per il tuo successo, facendo diminuire i visitatori, per non parlare del ranking SEO.

Come ogni imprenditore attento, è necessario essere consapevoli del fatto che anche il migliore dei fornitori di hosting può trasformarsi un giorno in uno di bassa qualità (anche se era buono inizialmente).

Per coloro che hanno un business online – è necessario prendere delle precauzioni e proteggersi in modo adeguato. Ecco le mie idee su come poterlo fare.

  1. Scegli un Hosting Provider con un periodo di prova il più lungo possibile

Un provider di hosting web dovrebbe offrire almeno un mese di prova, ma ci sono alcuni che offrono un periodo di prova ancora più lungo. Un lungo periodo di prova dimostra che la società di hosting ha fiducia nella qualità del servizio che ha da offrire.

Alcuni dei migliori hosting web che ho provato in passato, offrono i periodi di prova più lunghi (Qui trovate la nostra classifica  DEI MIGLIORI ITALIANI e recensioni relative).

Alcune aziende (per esempio, Vhostingsolution e Keliweb) offrono anche, in qualsiasi momento, una garanzia di rimborso in denaro.

Esempio:

Diciamo che pagate per un anno di servizio, ma che dopo 90 giorni siete veramente insoddisfatti della qualità della società di hosting. Con la garanzia, è possibile richiedere un rimborso e annullare i pagamenti automatici (se li avete impostati cosi) sul vostro conto. Tenete ben chiaro che le aziende che offrono questa garanzia, in genere sono consapevoli di poter offrire un ottimo servizio e che è improbabile che un loro cliente voglia annullarlo per insoddisfazione.

Le garanzie sono un segno che ci si può fidare di più di una società di hosting, rispetto a quelle che non sanno garantire il proprio servizio. Quanto appena detto, insieme alle recensioni come quelle che trovate qui su Hostingexperts, possono aiutarvi a scegliere bene e in sicurezza.

  1. Registrate il vostro dominio primario con un partito diverso

Molte società di hosting oggi offrono una registrazione del dominio gratuito con l’acquisto di un pacchetto di hosting. Tuttavia, può essere una scelta intelligente spendere un extra di $ 10- $ 15 e registrare il dominio principale con un registrar diverso.

Io di solito uso il dominio gratuito che mi viene dato nel pacchetto di hosting per i siti secondari, e lo uso per provare l’host o sperimentare la SEO. In questo modo, visto che il dominio viene legato a quella società di hosting che me lo offre in omaggio ma  voglio cambiare perché sono insoddisfatto, non ho perso innumerevoli ore di lavoro.

È molto più facile passare a una nuova società di hosting una volta registrato il dominio con un Registar diverso. In caso contrario, sarete costretti ad aspettare che la vostra azienda di hosting trasferisca il dominio presso la vostra nuova scelta.

Se avete già registrato il dominio con la vostra società di hosting, niente panico. È ancora possibile effettuare un trasferimento come dicevamo prima. Ad esempio, GoDaddy offre istruzioni complete su come trasferire il nome di dominio tramite il loro servizio di registrazione . Ci sono molti servizi di registrar che si possono usare in modo simile. GoDaddy è solo uno.

  1. Scegliete il vostro metodo di pagamento

Sebbene sia conveniente impostare un piano di pagamento automatico con la vostra società di hosting, può anche diventare un incubo quando decidete per un qualsiasi motivo di annullarlo. Le aziende senza scrupoli possono continuare a addebitare una carta di debito o di credito a lungo dopo aver già cancellato l’account.

PayPal vs carta di credito vs carta di debito

Ci sono tre opzioni di pagamento al momento dell’acquisto di un account di hosting web. Ogni tipo di pagamento ha i suoi pro e contro. 10 anni fa, ho dovuto annullare la mia carta di credito perché una società di hosting ha rifiutato di interrompere addebito sulla mia carta. È stato irritante.

  • PayPal – è facile annullare l’abbonamento da soli, dal pannello di account dell’utente; ideata appositamente per proteggere gli acquirenti da frodi e furti; consente di non rivelare i dati della carta.
  • Carta di credito – potrebbe essere necessario cancellare il tuo account per fermare gli addebiti; dipende dalla vostra carta di credito – alcune banche offrono una protezione supplementare per le vostre informazioni sensibili; altre no.
  • Carta di debito – una società di hosting disonesta può continuare ad addebitare il vostro conto o potete incorrere in spese quando cercate di interrompere i pagamenti; è un tipo di carta che è più facile da sostituire se succede qualcosa di negativo; non vi verrà addebitato più nulla (ritirate però tutti i soldi dal vostro conto di debito) qualora la società di hosting dovesse ulteriormente richiedere denaro dopo che avete cancellato l’account.
  1. Evitate gli IP in Black list

Ci sono molte ragioni per evitare gli IP in black list, i principali sono che le email inviate dal vostro dominio potrebbero venire bloccate a causa degli IP. Come tutelarsi?

  • Prima di firmare, chiedere l’indirizzo IP del vostro hosting web.
  • Eseguire un rapido controllo utilizzando lo strumento Spam Haus Lookup.
  1. Confrontate le caratteristiche ed i prezzi con altre società di hosting

Come ogni imprenditore anche voi cercherete ovviamente di risparmiare il più possibile. Come farlo?

Si dovrebbero confrontare caratteristiche e prezzi di diversi hosting web, ma anche guardare le recensioni degli utenti e persino contattare alcune persone che hostano il proprio sito con queste società. Prendetevi il vostro tempo, fate la vostra ricerca, ed è più probabile che rimaniate contenti della vostra società di hosting.

Due domande che vi dovete fare:

  1. C’è una scelta migliore rispetto agli hosting web che avete scelto?
  2. L’hosting web è troppo costoso o sembra troppo a buon mercato?

Una regola empirica dice che quando si hanno delle offerte economiche, è meglio scartare l’offerta più bassa e l’offerta più alta. Dal momento che un hosting web vi sta facendo un’offerta per il vostro business online con i propri pacchetti web, si dovrebbe scartare l’host con l’offerta più bassa e quella più alta, inoltre Ricordate:

  • Quando un piano low cost di un hosting è troppo basso per essere vero, probabilmente è da evitare.
  • Avrete quello che pagate. Se si sceglie una società di hosting che costa 50 centesimi / mese, si finirà probabilmente con l’avere un server sovraccarico.
  • Evitate aziende che praticano un prezzo molto alto, a meno che non ne valga la pena. Ad esempio, Vhosting solution ha un piano professionale costa E. 20 al mese per WordPress, ma fornisce supporto tecnico in-house WordPress (che è eccezionale). Serverplan  costa poco più, ma il loro hosting web è ultra-veloce e affidabile.
  1. Fate il backup del sito regolarmente

Una delle peggiori catastrofi che un proprietario di un sito web può affrontare, è quando il suo sito smette di funzionare. Se la causa è generata da un hacker o è il risultato di un problema di server, potreste perdere tutto il vostro lavoro e recuperarlo vi richiederà tempo e denaro. Vediamo come evitarlo:

  • In primo luogo, eseguire sempre il Backup del proprio sito, non importa quale sia la vostra società di hosting web. Fatelo regolarmente. Se state usando WordPress, ci sono un sacco di plugin gratuiti e servizi web a basso costo in grado di automatizzare per voi questo lavoro.
  • È inoltre possibile programmare il backup tramite cPanel. Si tratta di una semplice funzione Chron.
  1. Tracciate l’ Uptime del vostro Hosting Web

Purtroppo, l’unico modo per sapere con certezza se una società di hosting abbia in realtà un uptime del 100%, così come dice di avere, è di monitorarlo da soli. Mentre un host di cattiva qualità avrà probabilmente un tempo di inattività elevato a causa per esempio di un aggiornamento ai sistem, gli host migliori avranno tempo molto basso di inattività (come dicevamo vicino al 100% anche se di solito siamo intorno al 99%)

Tracciate l’uptime del vostro sito utilizzando strumenti gratuiti come Uptime Robot, e Pingdom.

  1. Utilizzate password complesse e cambiatele regolarmente

Gli hacker diventano sempre più bravi, quindi non è sufficiente prendere solo una precauzione ma a volte ne sono necessarie diverse. Vediamo quali:

  • Utilizzare una password complessa che non è facile da indovinare. Utilizzate una combinazione di lettere, numeri, lettere maiuscole e minuscole e simboli speciali.
  • Modificate le password di frequente, per la ragione di sopraindicata riguardo password rubate o hackerate.
  • Mantenete un buon software anti-virus sul vostro computer e assicuratevi che sia sempre aggiornato. Ciò manterrà gli hacker lontani dal computer e dal rubare i tasti premuti / password.

Queste sono le Cinque peggiori password nel 2014 secondo gli studi:

1 123456

2 QWERTY

3 zxcvbnm

  1. Tenete sempre altre opzioni aperte

Solo perché avete scelto un hosting web , non significa che ci dobbiate stare per sempre. Ci sono volte in cui una società di hosting inizia in modo positivo, ma poi peggiora pesantemente. A volte una società di hosting cresce troppo in fretta per i server che ha, e gli uptime e il servizio al cliente peggiorano.

Tenete in mente che:

  • Non è così difficile cambiare il proprio hosting web. Alcune aziende, spostano il sito anche gratuitamente su richiesta.
  • Se fatto bene, lo spostamento non influisce sul ranking di Google. Assicuratevi che si punti il dominio ai nuovi server name, per esempio.
  • Se l’host attuale non vi farà un affare, un altro host magari può farvi una buona proposta economica.
  1. Capite le vostre esigenze di hosting

Conoscere i vostri bisogni come proprietari di un sito web, può aiutare a capire esattamente ciò che vi serve da una società di hosting.

  • Leggete la nostra  ‘Guida completa all’ hosting’ per principianti, per conoscere i diversi tipi di hosting e i pro e i contro di ciascuno.
  • Guardate sempre al futuro del vostro sito. Ad esempio, se ora avete bisogno di un hosting condiviso, ma pensate che potrebbe essere necessario un VPS in un anno o due, scegliete una società di hosting che permetta di aggiornare l’account facilmente.

Pro vs contro: Confronto tra condiviso, VPS, dedicato, e cloud hosting.

Conclusioni: Perché p importante avere un buon Hosting Web?

Pensate che il vostro host web sia la parte meno importante del successo del vostro business online?

Bene state sbgliando, pensateci di nuovo.

Prima di concludere, vorrei parlare del perché sia importante avere un buon hosting web.

La società di hosting che hai scelto per il tuo sito web fa la differenza perché più velocemente il vostro sito si carica, migliroe sarà l’esperienza dei vostri visitatori.Anche il tuo ranking nei motori di ricerca potrà variare a causa di questi fattori.

Non potrò mai sottolineare abbastanza quanto sia importante ospitare il vostro blog su un hosting web buono ed affidabile.

State perdendo soldi se restate con un pessimo hosting web

Il vostro sito ha bisogno di essere attivo in ogni momento in modo che i lettori possano accedervi 24 × 7 da ogni parte del mondo.

Come dicevamo prima anche la velocità del sito è un fattore importante da prendere in considerazione perché ha un impatto non solo sui visitatori, ma anche sulla posizione del vostro sito nel ranking di Google. Dal 2010, Google ha aggiunto la velocità del sito come parte dell’algoritmo di calcolo, utilizzato per determinare il ranking del tuo sito.

 Tempi di caricamento più veloci equivalgono a un tasso di conversione più elevato. La mia esperienza di vita reale: Quando ho aggiunto i servizi CDN al mio sito WHSR, il “bounce rate” è sceso in modo significativo e le vendite di affiliazione si sono alzate vertiginosamente dal 40 al – 60%. La velocità di caricamento del sito più veloce = tasso di conversione più elevato.

Hosting Experts
Logo