Hosting Low Cost Miti E Verità

Riceviamo tantissime email dai lettori che chiedono consigli su un hosting economico ma che sia anche performante e in questo articolo cercheremo di sviscerare la questione dando dei consigli mirati ed efficaci e soprattutto vogliamo esaminare quelli che sono i miti riguardanti gli hosting low cost e sfatarli una volta per tutte.

Ovviamente come potete immaginare individuare un hosting economico e che dia anche delle sicurezze non e’ cosa facile soprattutto perche’ un hosting che oggi è soddisfacente non è detto che lo resti nel tempo pero possiamo comunque eliminare gli hosting che on ci convincono e che attualmente non offrono un buon rapporto costo/prestazioni.

I miti negativi degli hosting economici

Ci sono tanti miti e leggende sugli hosting low cost che meritano di essere smentiti o che perlomeno non valgono sempre e comunque ma soltanto in alcuni casi, bene vediamo quali sono i miti degli hosting low cost:

Mito 1: Tutti i servizi di hosting a basso costo fanno schifo!

Questo ovviamente non è vero, o almeno non è sempre vero! Molti hosting economici offrono un servizio terribile, lento e con u n assistenza scarsissima e soprattutto senza possibilità di upgradere i piani scelti (Cosa molto grave – vedi TopHost)

La maggior parte delle compagnie di hosting a basso costo che conosciamo spesso riescono a fornire un buon servizio anche nel lungo termine ma non sempre, vediamo quali sono gli errori e i frantendimenti in cui acdono spesso i webmaster con i piani di hosting economici:

– Si fidano di commenti interessati che trovano in giro in rete (Restando poi fregati)

– Hanno delle aspettative non realistiche (non si puo’ certo pretendere  da un hosting economico che abbia magari una latenza inferiore ad uno professionale)

– Paura di hakeraggi e virus che si insinuano nel nostro spazio web (Cosa che puo’ accadere ma riguarda tutti i piani hosting e non solo quelli economici).

Mito 2: Il mio sito fa 5.000 visite al giorno, un hosting condiviso economico non sarà sicuramente sufficiente per gestire tutto questo traffico.

Che ci crediate o no, HostingExperts riceve circa 12.000 visite uniche abbastanza frequentemente e indovinate, ancora stiamo ospitando questo sito su un piano di hosting economico e condiviso. Quindi come vedete non sempre questo è vero l’importante è scegliere bene (e per questo ci siamo noi).

Molti webmaster e blogger semplicemente optano per una VPS o un hosting dedicato perché pensano che è ‘più veloce’.

Ma Quello che vi serve e ciò che si vuole sono due cose diverse. Il fatto è che si puossono fare tante buone cose con un hosting a basso costo al giorno d’oggi e noi consigliamo sempre di iniziare in piccolo con un piano di hosting condiviso a prezzi accessibili.

Le domande principali come abbiamo scritto anche in questo articolo di approfondimento sull’hosting economico sono le seguenti

  1. Le risorse che userò (cioè il piano di hosting scelto) ha risorse sufficienti per il mio progetto?
  2. Il piano di hosting scelto su un hositig low cost è aggiornabile o per dire in modo più preciso è upgradabile con piani più potenti in caso di necessita?

I punti di controllo per uno spazio web economico

Seguite questi punti se volete evitare realmente un hosting pessimo.

  • Trenta giorni di prova

L’ hosting web fornisce almeno 30 giorni del periodo di prova? Il periodo di prova più lungo è meglio è – questo vuol dire che il fornitore di servizi è sicuro di se e quindi vi permette di testare direttamente i suoi servizi ovviamente questo è il caso migliore.

periodo di prova lungo significa semplicemente che l’host web è fiducioso con la loro qualità del servizio.

  • Esiste una politica di rimborso?

L’ hosting scelto è dotato di una politica di rimborso ragionevole? Evitare quelli con spese di cancellazione. Consigli: assicuratevi di leggere la TOS chiaramente prima dell’acquisto.

  • Quale è il tempo di uptime medio? nulla al di sotto del 99% è inaccettabile. Cosa vuole dire questo? Che l’hositg web vi garantisce che il vostro sito sia raggiungibile per il 99% del tempo dai navigatori in rete.
  • L’ hosting scelto ha una politica contro lo spam? È una spetto molto importanate per evitare che siti web sul vostro stesso server condiviso effettui spam tanto da causare un blacklist dell’ ip (che sarebbe lo stesso del vostro sito )
  • Chi gestisce l’hosting risponde alle tue domande di assistenza e informazioni?

Entra in contatto con l’host web via chat e vedi come le tue domande trovano risposta. Porre domande tecniche e sensibili (a cui la maggior parte dei web host non vogliono rispondere) come i cicli di CPU, spese di cancellazione, inode, limiti di MySQL, e così via.

Quello che vogliamo sapere è se il personale di assistenza e gentile disponibile e preparato in quanto sarà quello ceh dovrà intervenire in caso di problemi sul nostro sito web.

Se vuoi dare uno sguardo all’ elenco  dei migliori hosting economici la trovi seguendo questo link: Hosting economici classifica

Saremmo felici se lasciassi un tuo commento!

      Leave a reply