Hosting Reseller O Condiviso?

Hosting reseller o condiviso? trova quello adatto a  te!

Qual è la differenza tra i due?

Al giorno d’oggi, la gente vuole avere un proprio sito web per vari motivi. Alcuni lo vogliono per provare “l’ebrezza professionale” di avere il proprio nome di dominio, altri invece semplicemente perché vogliono essere in grado di personalizzare il proprio sito web come e quando gli pare. Se desideri avere il tuo sito web, dovresti considerare alcune cose. In primo luogo, devi comprare uno spazio web oppure hostare tu stesso il tuo sito.

Allo stesso modo, dovresti scegliere il tipo di hosting adatto a te. Un hosting reseller o uno condiviso sono solo due delle opzioni di hosting web, e differiscono notevolmente l’una dall’altra. Quindi dovresti capire quale delle due sarebbe più vantaggiosa per te.

Prima di scegliere però bisogna capire di cosa trattano.

Hosting Reseller

Hosting Reseller

Hosting Reseller

Il reseller hosting coinvolge terze parti. Se sei un rivenditore di spazi web, disponi di un account e puoi utilizzare la larghezza di banda e lo spazio su disco assegnati a te per ospitare altri siti web.

Il tutto inizia quando il rivenditore (che in questo caso saresti tu) acquista i servizi di host “in vendita all’ingrosso” e poi li RIvende ai clienti a scopo di lucro. In realtà esistono quattro tipi di reseller (rivenditori)

Il primo è un agente. In questo caso il rivenditore pubblicizza i servizi di una società di hosting web e i clienti acquistano direttamente dalla società. Il rivenditore ottiene la sua parte di profitto se il cliente conferma chi è stato il suo rivenditore.

Il secondo tipo di rivenditore è un marketer. È come un agente, ma in questo caso i clienti acquistano direttamente dal rivenditore e sbrigano gli altri affari con la società di hosting web.

Il terzo tipo è un rivenditore effettivo che si comporta come una società di hosting web. In questo caso, il rivenditore gestisce le vendite e il supporto, praticamente cambiando il marchio del servizio del fornitore.

Infine, il quarto tipo è un vero e proprio rivenditore che compra un enorme spazio web e la larghezza di banda, la divide in piccoli pezzi e li rivende a persone diverse. Allo stesso modo, in questo caso il rivenditore è responsabile per il supporto ai clienti, ma è aiutato dall’host web.

Hosting Condiviso

hosting condiviso

hosting condiviso

Conosciuto anche come hosting derivato  o hosting virtuale, l’hosting condiviso riguarda il processo in cui l’host web ospita i file per molti siti web diversi in un unico server.

Questo sistema permette ai siti web di mantenere una connessione internet forte e costante ed è più conveniente perché non si deve avere un proprio server dedicato.

L’hosting web mette a disposizione il suo server per te ed è responsabile di tutti i processi e della manutenzione, come l’installazione del software del server e sua la gestione, gli aggiornamenti per la sicurezza, il supporto tecnico, eccetera.

Di conseguenza, è senza dubbio l’opzione più pratica poiché il costo del servizio è condiviso da molte persone.

Dal momento che il servizio è condiviso da diversi utenti, è essenziale avere un sistema di gestione per mantenere tutto sotto controllo. È particolarmente utile per coloro che non vogliono avere il fastidio della manutenzione, ma, d’altro canto, può essere svantaggioso per coloro che vogliono avere un maggiore controllo del loro sito e del server.

Quindi, questo tipo di hosting non è adatto per chi ha bisogno di uno sviluppo significativo del software che non è supportato dal provider del servizio.

La maggior parte delle applicazioni si trovano nelle funzioni standard del server e con hosting condiviso, ma ha certi limiti di utilizzo. Tuttavia, gli hosting web solitamente forniscono vaste caratteristiche affidabili per supportare i loro clienti.

Hosting Condiviso Versus Rivenditore Hosting

Sulla base delle informazioni sopracitate, possiamo concludere dicendo che c’è una grande differenza tra l’ hosting reseller e l’hosting condiviso.  Inoltre, non si può parlare di rivalità tra queste due opzioni perché hanno scopi diversi.

In generale, l’hosting condiviso è adatto alle persone con una piccola o media impresa. Se la scegli, darai al tuo sito una connessione internet stabile ad un prezzo economico e potrai sfruttare al massimo il supporto sui servizi offerti dal fornitore. Tuttavia, non avrai il controllo amministrativo del tuo sito web.

Questo potrebbe non essere un problema per la maggior parte delle persone, ma potrebbe esserlo per altre.

Allo stesso modo, dal momento che si condivide il server con altri siti web, i problemi di altri siti potrebbero intaccare anche il tuo. Quindi, se hai un sito web pieno di attività che consumano la maggior parte delle risorse del server, dovresti prendere in considerazione altre scelte.

Inoltre, se non vuoi rischiare di essere colpito da problemi di altri siti, sarebbe bene scegliessi un server dedicato o un server virtuale privato, nonostante sia più costoso.

D’altra parte, l’hosting reseller (qui la definizione di wikipedia) offre più opportunità di business. Se vuoi aprire una tua società di hosting web, questo servizio è sicuramente da prendere in considerazione.

All’inizio avrai un enorme mercato, ricavi ricorrenti, e anche se sei una piccola azienda potrai competere con quelle più grandi.

Se ti interessa leggere la classifica di migliori hosting condivisi disponibili in italia la trovi il link in home page (classifica miglior hosting)

Hosting Experts
Logo